I sogni sono posti dove torni bambino
i sogni hanno bisogno di sapere che siamo coraggiosi

Un tempo ero triste.
Ora sono arrabbiata.
E la cosa peggiore è che ho tutte le ragioni per
esserlo.
Non è uno sfogo il mio, non è perché un uomo è
stato bugiardo come me che ora sono irata con tutti.
Sono passati anni per puntare la stessa arma che
puntavo verso di me, verso gli altri.
E non basta dire “ volta pagina “ o “rilassati “
oppure “ non sono tutti così “ come se chi lo
dicesse si credesse in qualche modo speciale diverso.
E io detesto le persone che si credono diverse.
Soprattutto gli uomini.
Sono arrabbiata per aver creduto alle promesse.
E a quel punto uno potrebbe dire “ allora è colpa
tua. “ Non avete idea di quante volte io abbia guardato
una persona negli occhi e abbia detto “ preferisco
che tu non mi faccia promesse, che non parli al futuro, piuttosto
di farlo e poi non mantenere nulla. Se tu mi dici che
domani non sai se ci sarai, io oggi ti starò accanto
meglio, e in futuro non me la prenderò. “ Ma invece no.
Tutti bisognosi di fare programmi.
Tutti bisognosi di dire “ te lo prometto “.
Tutti bisognosi di mentire.
E la mia rabbia non si placa con “ ma sai quante
persone esistono così ? “
E allora ? Queste persone devono smetterla di
essere così, devono smetterla di tradire, devono
smetterla di non essere sinceri, devono smetterla di
ingannare, di pararsi il culo con belle frasi, perché
c’è chi ancora agli occhi e alle parole ci crede.
E io mi arrabbio. Ho ragione nel prendermela, ho ragione a
maledire, ho ragione se alle volte sbotto.
Perché quelle persone non ci sono al posto mio di
notte, quando ricordo e sto male.
Non ci sono loro ad avere paura di farsi toccare
dopo che sei stata tradita. Non ci sono loro quando il mio sguardo diventa
triste ad una promessa mentre penso “ sta
mentendo.“
Non ci sono loro a vedermi sorridere quando
scrivo qualcosa di dolce, ma che poi devo cancellare perché mi sento una stupida.
Quindi sì, sono terribilmente arrabbiata, perchè mi
hanno portato via una parte di me.
Ed è il minimo penso. Quindi che nessuno si permetta di dire che questa
rabbia non posso permettermela.
Se voi non mischiate il passato al presente, mi fa
piacere per voi.
Io devo farlo, per difendermi, per non umiliarmi.
Se voi avete superato tutto con un sorriso è un problema vostro.
Io non riesco a sorridere su un futuro in pezzi,
sulle mie speranze, sulle bugie dette.
Se voi vedete ogni persona diversa e speciale,
continuate pure a farlo.
Io no, io ho bisogno di qualcuno che reputo uguale agli altri, che combatta per dimostrarmi qualcosa, e
non dicendo “ ma io sono diverso ! “ ma che si
prenda un po’ in giro, e che capisca un po’ questa
mia rabbia. Io non ho bisogno che qualcuno mi dica le solite
cose.
Quelle del ” Sorridi. Volta pagina. E’ il passato. ”
Io ho bisogno che qualcuno ad un mio ” sono ferita
e quindi arrabbiata ” mi dica un dolce ” E fai bene.
Fai benissimo. ”


2 Commenti

  1. Marco scrive:

    i sogni non sono mai infranti.. se non si avverano è perchè non erano quelli giusti

  2. dipingoamodomioilmondointornoame scrive:

    certo hai perfettamente ragione

Scrivi un commento

Devi effettuare il login per commentare.

Clicca qui per registrarti

... oppure lascia un commento con il tuo account Facebook


Powered by Bloog.it